CAI LAZIO

Sentiero LH17

Il circuito LH 17 di Monte Orlando – Gaeta è stato frazionato in tre percorsi a tema che possono essere unificati per offrire una panoramica storica e naturalistica del luogo.

  •           Tratto Ingresso – Polveriere/Museo

Sulla strada carrareccia (via Munazio Planco) si raggiunge in auto l’ingresso con sbarra dedicato alle persone bisognevoli di ausilio di trasporto. Il sentiero attraversa il bosco di lecci e raggiunge dolcemente, ad una distanza di circa 800 m e un dislivello di 14 m, l’area delle Polveriere borboniche dove è possibile visitare, anche in Joelette, il Museo Real Ferdinando; il ritorno al punto di partenza va fatto sempre sullo stesso sentiero.

  •           Tratto Polveriere/Museo – Batteria superiore

Dall’area delle Polveriere è possibile raggiungere con la Joelette la sommità del Monte Orlando utilizzando il vecchio tracciato borbonico dedicato al trasporto con i carri delle polveri da sparo verso le varie batterie di fuoco. Con un dislivello di 100 m, si sale per 400 m su selciato, stabilizzandosi poi su un tratto di terreno di sabbia attorniato dalla macchia mediterranea. A seguire, per altri 400 m il sentiero entra nella frescura della macchia alta e termina incrociando la strada carrabile asfaltata, da percorrere in salita per altri 200 m con dislivello di 16 m e raggiungere la piazzetta del Comando Batteria Anulare Superiore.

  •          Circuito didattico Guardiaparco

Nell’ambito delle attività svolte dai Guardiaparco dell’Ente Parco Riviera di Ulisse a favore dei plessi scolastici della zona, è standardizzato un percorso botanico e storico nell’area sommitale del Monte Orlando. Generalmente quest’area – nello specifico la Piazzetta del Comando Batteria Anulare Superiore – è raggiunta con il pulmino dagli studenti via strada carrabile. Qualora necessita l’ausilio di trasporto,  si organizza nella Piazzetta l’incontro con il trasportato, svolgendo poi l’intera escursione senza limitazioni con i compagni di classe/scuola. L’intero tragitto è circa 1 km con un dislivello di 20 m e comprende la batteria anulare, il monumento a Maria Ausiliatrice e la visita all’interno del Mausoleo di Munazio Planco.

In caso di accompagnamento di una singola persona con famigliare, è possibile fare l’intera escursione in verso contrario, lasciando l’auto nella piazzetta del Comando Batteria Anulare munita di contrassegno disabili e scendendo fino all’ingresso sentieri.

Di seguito le mappe dei sentieri rimodulati con test 1 e test 2


Sentiero LH24

 lunghezza complessiva di circa 6 km tra andata e ritorno

caratteristiche del percorso:

·        è essenzialmente pianeggiante con minimi dislivelli;

·      non si tratta di un nuovo percorso ma è formato da porzioni dei 3 sentieri escursionistici della Macchia di Gattaceca costantemente controllati e mantenuti dagli operatori dell’area protetta;

·        è ben indicato a livello di segnaletica verticale.

Il punto di partenza/arrivo è rappresentato dal prefabbricato in legno che costituisce la sede degli operatori della Riserva e che presenta anche uno spazio per il parcheggio di automobili. La Riserva naturale è facilmente raggiungibile dalla Capitale.

Sentiero LH26